Copyright Azzurra Camoglio. Powered by Blogger.

Questo blog non viene aggiornato da novembre 2009 ma resta consultabile online per tutti i lettori, sia quelli affezionati sia quelli di passaggio, che spero trovino i post interessanti e stimolanti.

Sto scrivendo un nuovo blog, in inglese e qualche volta in italiano, A Lot Like Purple.
Se vi va di saperne di più e di dare un'occhiata ai nuovi post, siete i benvenuti.

Cerchi qualcosa?

Ricerca personalizzata

martedì 2 giugno 2009

"Are we short of water, food?", tre immagini per riflettere sulla petizione europea "Stop sussidi ad allevatori e pescatori"

[Consumo di soia in percentuale, nel mondo,
Immagine da Are we short of water, food?]

Ho trovato online, in questa pagina Internet, tre immagini che a mio parere illustrano meglio di mille parole l'attuale paradosso alimentare ed energetico in cui i Paesi occidentali vivono quotidianamente immersi.

Non solo le dedico a tutte le persone che mi assillano in maniera sgradevole e maleducata - oltre che ottusa - mettendo in ridicolo la mia scelta vegana e facendomi la morale, ma ne approfitto per rilanciare la petizione popolare europea Stop sussidi ad allevatori e pescatori promossa dal Centro Internazionale di Ecologia della Nutrizione (NEIC - Nutrition Ecology International Center) che chiede di mettere fine a ogni genere di sussidio all'allevamento, alla pesca e alle coltivazioni di mangimi per animali d'allevamento.

[Consumo di cereali in percentuale, nel mondo,
Immagine da Are we short of water, food?]


- Alla Commissione Europea, responsabile dell'avviamento e della realizzazione della Politica Agricola Comunitaria (PAC);
- Al Consiglio dell'UE dei ministri dell'Agricoltura di ogni Stato Membro, responsabile dei recepimenti nazionali;
- Al Parlamento Europeo, responsabile del budget complessivo della Comunità.

DATO CHE
- La Politica Agricola Comunitaria (PAC) sostiene l'industria zootecnica e della pesca con miliardi di euro ogni anno, attraverso varie forme di supporto;

- Un elevato consumo di alimenti animali crea:
1) Un consistente aumento delle cosiddette "malattie del benessere", tumori e malattie cardiovascolari, nei paesi industrializzati;
2) Depauperamento delle risorse e malnutrizione per difetto nei Paesi del Terzo Mondo;
3) Deforestazione delle foreste tropicali per fare posto a pascoli per l'allevamento di bovini e coltivazioni di soia per mangimi animali;
4) Enorme impatto ambientale causato da consumi di energia, acqua, sostanze chimiche, farmaci, immissione delle deiezioni animali in atmosfera, nel suolo, nei mari e nelle falde acquifere;

[Consumo di acqua a seconda del pasto consumato,
Immagine da Are we short of water, food?]

- Alcuni prodotti europei possono rovinare economicamente produttori di paesi poveri che non possono competere con l'abbassamento dei prezzi falsati dai contributi della Politica Agricola Comunitaria (dumping).

E QUINDI:
I soldi delle tasse dei cittadini europei sovvenzionano scelte produttive sconsiderate, che hanno forti impatti negativi diretti e indiretti sulla salute umana, sull'ambiente e sull'economia mondiale.

I SOTTOSCRITTI CITTADINI EUROPEI CHIEDONO:
La cessazione dei finanziamenti della PAC all'industria dell'allevamento e della pesca, in modo da evitare tutti i problemi suddetti e incentivare il consumo di cibi a base vegetale, salutari e di impatto ambientale enormemente minore, e una conseguente diminuzione del prelievo fiscale a livello europeo.

Per maggiori informazioni e per firmare la petizione online:
Petizione europea "Stop sussidi ad allevatori e pescatori"

Post precedenti su Moviem@tica:

Nessun commento: