Copyright Azzurra Camoglio. Powered by Blogger.

Questo blog non viene aggiornato da novembre 2009 ma resta consultabile online per tutti i lettori, sia quelli affezionati sia quelli di passaggio, che spero trovino i post interessanti e stimolanti.

Sto scrivendo un nuovo blog, in inglese e qualche volta in italiano, A Lot Like Purple.
Se vi va di saperne di più e di dare un'occhiata ai nuovi post, siete i benvenuti.

Cerchi qualcosa?

Ricerca personalizzata

lunedì 25 maggio 2009

In Cina stanno imparando a "portarsi la sporta" evitando la plastica. E in Italia?

L'articolo Cina, un anno senza buste di plastica, pubblicato oggi da Corriere.It e firmato da Eva Perasso, fornisce un primo bilancio degli ottimi risultati - per l'ambiente e per l'economia - ottenuti in Cina nell'arco di un anno grazie alla parziale messa al bando delle buste di plastica e soprattutto della non-incentivazione del loro uso quotidiano e massificato:

Non usare le buste di plastica, a favore di carta e stoffa: una goccia nel mare della lotta all’inquinamento, ma non se il Paese a farlo ha le dimensioni della Cina. Qui infatti, a un anno dall’entrata in vigore del divieto di usare la plastica per impacchettare la spesa, il conto del risparmio energetico è davvero positivo: risparmiati 1,6 milioni di tonnellate di petrolio e salvati dall’uso 40 miliardi di sacchetti. Sulle alternative alla plastica, però, è una ricerca canadese a mettere in allarme i consumatori: le buste in stoffa infatti, seppur resistenti ed ecologiche, non sarebbero igieniche e darebbero problemi alla salute. Risultati interessanti, ma di parte: la ricerca è infatti commissionata dalla Canadian Plastic Industry Association, ovvero la lobby delle aziende canadesi produttrici di plastica.

Per continuare a leggere l'articolo su Corriere.It:
Cina, un anno senza buste di plastica

E in Italia?
In Italia la strada da percorrere è ancora decisamente lunga e irta di ostacoli. A renderla un po' più sicura e piacevole vi è però l'Associazione Comuni Virtuosi, che ha lanciato la campagna Porta la sporta: un invito rivolto a tutti per fare a meno dei sacchetti di plastica preferendo sporte riutilizzabili, di carta o di tessuto.

Sul sito - segnalato anche da Fabio News - è possibile trovare dati e materiali di approfondimento sulla plastica, suggerimenti per eliminare o ridurre l'uso dei sacchetti e degli imballaggi, cartamodelli per realizzare in modo semplice e intuitivo diverse tipologie di borse riutilizzabili, una lunga lista di enti e realtà che aderiscono alla campagna e purtroppo... anche il numero di sacchetti di plastica consumati quest'anno, una cifre tristemente e costantemente in aumento.

Per maggiori informazioni:
Associazione Comuni Virtuosi
Porta la sporta

Post precedenti su Moviem@tica:

Nessun commento: