Copyright Azzurra Camoglio. Powered by Blogger.

Questo blog non viene aggiornato da novembre 2009 ma resta consultabile online per tutti i lettori, sia quelli affezionati sia quelli di passaggio, che spero trovino i post interessanti e stimolanti.

Sto scrivendo un nuovo blog, in inglese e qualche volta in italiano, A Lot Like Purple.
Se vi va di saperne di più e di dare un'occhiata ai nuovi post, siete i benvenuti.

Cerchi qualcosa?

Ricerca personalizzata

mercoledì 8 luglio 2009

La storia di Chopin, gatto sopravvissuto a gravi ferite e soprattutto alla barbarie dei suoi ex padroni

[clicca sull'immagine per ingrandirla]

Ci tengo particolarmente a pubblicare l'appello di oggi per trovare una casa al povero Chopin. La sua storia è terribile e presenta risvolti raccapriccianti per chiunque ami gli animali. Nel leggerla ho provato tantissima rabbia e senso di impotenza.

Alla fine di maggio Chopin è stato morso da un cane, riportando gravi ferite. Ma i padroni non hanno voluto portarlo dal veterinario e così è rimasto per una settimana senza cibo né acqua, con un occhio fuori dall'orbita, una doppia frattura della mascella e un'infezione purulenta da acari alle orecchie. Non paghi di questo comportamento inconcepibile, i padroni l'hanno infine portato dal veterinario per farlo sopprimere.

Non riesco a comprendere come sia possibile comportarsi così con il proprio animale domestico. Se Kim stesse male o le capitasse un incidente, correrei per curarla quanto più rapidamente mi è possibile. Abbandonarla ferita e sofferente al suo destino mi è insopportabile anche solo come idea. Evidentemente non è così per tutti.

Cedo ora la parola alle Sfigatte, per continuare la storia di Chopin:

Il veterinario, considerando disperata la situazione, ha solo idratato, pulito e somministrato un antibiotico al gatto, rimandando di un po' la puntura finale. Chopin ha iniziato a migliorare. Una settimana dopo era sotto i ferri per l'operazione di riduzione della frattura, sistemazione dell'occhio e castrazione. Oggi si è quasi completamente ristabilito.

Ha perso un occhio ma le orecchie sono tornate perfettamente a posto, la mascella si è risaldata e mangia da solo. Per completare l'opera è anche risultato FIV + ma almeno è FELV -. Sta finendo la sua convalescenza chiuso in un piccolo bagno da cui vede fuori, dove non può andare.

L'unica cosa che chiede sono le coccole. Ne va matto e, nonostante tutto quel che ha subito, bacia le mani di coloro che gli offrono una carezza. Chopin si trova a Torino ed è adottabile in Piemonte e in Lombardia.
Come sempre è richiesto controllo pre-affido (chiacchierata a casa dei futuri adottanti per conoscerci), firma del documento di adozione e disponibilità a rimanere in contatto dopo l’adozione.

Per maggiori informazioni:
Erika Tel. 347 851 44 44 - erikanano@hotmail.it (gradita breve e-mail di presentazione)

Post precedenti su Moviem@tica:

Nessun commento: