Copyright Azzurra Camoglio. Powered by Blogger.

Questo blog non viene aggiornato da novembre 2009 ma resta consultabile online per tutti i lettori, sia quelli affezionati sia quelli di passaggio, che spero trovino i post interessanti e stimolanti.

Sto scrivendo un nuovo blog, in inglese e qualche volta in italiano, A Lot Like Purple.
Se vi va di saperne di più e di dare un'occhiata ai nuovi post, siete i benvenuti.

Cerchi qualcosa?

Ricerca personalizzata

mercoledì 10 settembre 2008

Tra ansie millenaristiche e profezie Maya, se aveste ancora quattro anni di vita cosa fareste?

[clicca sull'immagine per ingrandirla]

Il layout di oggi di Google scherza ironicamente con le ansie millenaristiche suscitate dal colossale esperimento scientifico effettuato questa mattina dal Cern, in Svizzera.
C'è chi dice che la potenza scatenata dal test avrebbe potuto creare un buco nero all'interno del pianeta, innescando una sorta di processo di autodistruzione che avrebbe raggiunto il proprio culmine entro quattro anni. Il che, del resto, ci avrebbe condotti al 2012, ossia alla fatidica data che secondo una leggenda i Maya avrebbero indicato come sicura per la fine del mondo.

Probabilmente, molto probabilmente, il mondo non finirà tra quattro anni. Ma se così fosse?
Come vorreste trascorrere gli ultimi anni che vi spettano?

Io qualche idea ce l'avrei. Più di una, veramente.
Credo farei molta fatica a scegliere tra il dilapidare tutti i miei scarsi e sudati risparmi in una vacanza perenne in Polinesia o Nuova Zelanda e l'affrontare un viaggio low budget in giro per il mondo, per vedere tutto quello che mi è possibile prima che scompaia e soprattutto prima di scomparire insieme a esso.
Probabilmente abbandonerei qualunque dieta e qualunque preoccupazione salutista per il controllo del mio peso e gusterei tutti i tipi di cioccolato che ancora non ho mai assaggiato. E di gelato. E di biscotti. E di... avete capito il concetto.

Se mi fermo a pensare, mi vengono ovviamente decine di altre idee in merito.
Da inguaribile cinica, ho però un dubbio che credo non sia nemmeno tanto campato in aria: e se la prospettiva di una imminente fine del pianeta scatenasse con un mortifero effetto domino guerre, carestie, violenze, sommosse, rivolte e corse ad accaparrare tutto l'accaparrabile?
Se, come me, milioni di persone decidessero che qualunque attività abbiano svolto fino a quel momento non ha più alcun significato e smettessero di lavorare, di produrre beni, di fornire servizi, di assicurare l'ordine pubblico?
Se all'improvviso regnasse non l'anarchia utopica di cui parlano da oltre un secolo i liberi pensatori ma l'anarchia "bestiale" dell'homo homini lupus resa celebre da Hobbes?

Sempre allegra, ottimista e propositiva, lo so.
E dire che non ho nemmeno mai visto Deep Impact (id., USA 1998) di Mimi Leder.

4 commenti:

Velista per caso ha detto...

Prenderei una barca a vela per girare il mondo e scappare dalle guerre

Azzurra Camoglio ha detto...

Come progetto non è affatto male, ma bisognerebbe partire prima che i porti diventino malsicuri e veleggiare in acque non troppo infestate dai moderni pirati...

Fra ha detto...

te l'ho detto: scenario post atomico tipo kenshiro e io che divento il successore della divina scuola di hokuto :o))))

Serena ha detto...

Come vorrei passare gli ultimi quattro anni,ovvio se sapessi con certezza che sono gli ultimi...
Beh di sicuro mi sposerei,matrimonio stile Dallas,per poi fare il viaggio di nozze più bello di tutti...Il Giro del mondo...tutto questo nel 2012...se sarà il nosro ultimo anno di vita bisogna pur goderselo,come dite?